Tra Celle Ligure e Boissano il 27° Meeting Arcobaleno Atletica Europa

Saranno oltre 500 gli atleti pronti a confrontarsi nell’ambito del 27° Meeting Arcobaleno Atletica Europa. Ritorna anche quest’anno il grande evento di Atletica Leggera, inserito nel circuito Europe Athletisme Promotion e curato del Comune di Celle Ligure con il supporto tecnico dell’ASD Centro Atletica Celle Ligure e dell’ASD Atletica Arcobaleno Savona.
La manifestazione, presentata questa mattina a Genova all’interno della Casa Federazioni del Coni, gode altresì del patrocinio di Regione Liguria (tra gli Enti promotori dell’evento sin dalla 1° edizione, nel lontano 1988) e Provincia di Savona.
A far gli onori di casa è stato Alberto Bennati (vice-presidente vicario CONI Liguria). “Complimenti a tutte le realtà organizzatrici, dalle amministrazioni alle società. A loro va fatto un plauso per il senso di rete, che permette la realizzazione di eventi importanti per tutto lo sport ligure come il Meeting Arcobaleno”. Per l’assessore allo sport di Celle Ligure, Luigi Chierroni, “arrivare all’edizione numero 27 indica una piena maturità e una grande consapevolezza dell’importanza ricoperta dal Meeting, che per noi non è solo un raduno di giovani atleti da altri paesi e regioni, ma è anche occasione di portare turisti. Per la prossima edizione contiamo di ripristinare la pista di atletica, anche con l’aiuto del CONI, perché lo merita lo splendido Stadio di Celle, una bomboniera immensa nel verde con una vista unica. Oltre a ringraziare Giorgio Ferrando per il suo impegno e per il suo savoir faire, voglio sottolineare il lavoro della miriade di volontari che presta servizio al Meeting, che senza di loro non sarebbe così bello”. Interviene anche Marco Fregonese, presidente dell’Atletica Run Finale: “Io, Giorgio (Ferrando n.d.r.) e tanti altri organizzatori siamo amici da tempo, si è sempre cercato di collaborare. Abbiamo un settore giovanile importante e alleniamo i giovani fino alla categoria Allievi per la Atletica Arcobaleno. Gli sforzi tra tutte le società della provincia sono immani per riuscire a portare avanti i valori dello sport. Preso atto delle criticità del “Giuseppe Olmo” di Celle, abbiamo voluto coinvolgere anche Boissano, dove c’è uno stadio polivalente, ben conservato e dedicato solo all’atletica leggera”. L’organizzatore Giorgio Ferrando fa il punto a pochi giorni dal via. “Un evento internazionale fatto di amicizia, collaborazione, volontariato, disponibilità. Voglio subito ringraziare Gaia Tarsi e Veronica Mordeglia, le due giovani atlete qui presenti in conferenza, perché rappresentano un po’ il risultato di tanti anni di lavoro. Perché così come il Meeting, anche l’Atletica Arcobaleno è anch’essa frutto dell’impegno di chi organizza nonostante le difficoltà. Nel 1990 fondammo questo circuito internazionale senza grandi sovvenzioni individuando una forte voglia di eventi sportivi a livello europeo. Ebbene dopo 25 anni dopo siamo ancora qui con ben 19 meeting in vari paesi europei per dare la possibilità ai nostri ragazzi di girare il continente e confrontarsi, legando lo sport alla cultura, al turismo e alla promozione del territorio”. All’organizzazione va anche il plauso di Maurizio Mearelli (Regione Liguria), dirigente dell’Ufficio Sport.
Appuntamento martedì 30 giugno allo stadio “Giuseppe Olmo” di Celle Ligure per le sfide giovanili e riservate ai disabili (gare paralimpiche Fispes, con la partecipazione di Alvise De Vidi – già vicecampione Olimpico a Londra 2012 – e Special Olympics) mentre mercoledì 1 luglio sarà il Centro Sportivo di Boissano a ospitare le gare del programma assoluto. In entrambe le giornate, il Meeting avrà inizio alle ore 15.
La novità principale è rappresentata dalla sinergia, sempre più stretta, con i Comuni del Ponente Savonese: Boissano, assieme a Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Giustenice, Loano, Pietra Ligure, Toirano e Tovo San Giacomo. ”
“In un’epoca di forti contingentamenti economici ritengo che queste sinergie possano consentirci di guardare al presente ed al futuro con ottimismo – spiega il Sindaco di Celle Ligure Renato Zunino – Ed è con questi pensieri positivi che salutiamo atleti, tecnici, dirigenti, accompagnatori, sostenitori che, con la loro presenza, garantiranno un nuovo grande successo a questa manifestazione tra le più qualificate nell’ambito nazionale”.
Martedì 30 giugno ci saranno oltre 300 giovani sulla pista di Celle Ligure, in arrivo da tutta Italia ma anche da Palafrugell (Spagna) e Malta.
Il giorno successivo, a Boissano, si affronteranno 200 atleti provenienti da 20 nazioni. Verranno ancora una volta assegnati il 24° Memorial Rolando Fregoli (800 uomini), il 21° Gran Premio Giuseppe Olmo (200 uomini), il 9° Trofeo Michele Olmo (200 donne), il 25° Trofeo AtleticaEuropa (400 donne) ed il 23° Trofeo Avis Celle Ligure (400 uomini).
Momenti di pathos per il mezzofondo. Africa contro Europa negli 800: la nuova star della vecchia Europa, il ventenne svedese Andreas Almgren – 4° agli Europei in sala di Praga vincitore ieri sera nel Meeting di Sollentuna in 1.45.59, nuovo personal best ! – per una sfida con uno dei talenti emergenti del Kenya, Matthew Kiptanui.
Attenzione anche ai 5000 e allo scontro tra due giovani: il keniano Moses Koech, nono ai mondiali junior di cross, e il burundiano Olivier Ibaruta. Tra le donne, negli 800, la favorita è la sudafricana Mandie Brandt (2.04.20).
Mega inaugurazione della nuova zona lanci (realizzata anche grazie al contributo dei volontari del Boissano Team) con un motivatissimo Marco Lingua (showman e martellista azzurro alla ricerca di un lancio oltre i 75 metri) a confrontarsi con gli svedesi Oskar Vestlund e Alexander Larsson.
Ancora dal Sudafrica il possibile vincitore dei 200: Gideon Trotter, accreditato di 20.70. Presente anche un motivato Fabio Bongiovanni (talento genovese in forza al Trionfo Ligure, quest’anno già sceso a 21.79).

L’attesa sarà grande per i 400 ostacoli con il sudafricano Hamman Le Roux (50.08) e l’irlandese Paul Byrne (51.20) ed il giovane beniamino di casa Francesco Rebagliati (Atletica Arcobaleno)
Nella gara con barriere al femminile c’è interesse per la prova dell’eptathleta azzurra Francesca Doveri, pronta per correre sotto i 57, ed a confrontarsi con la sudafricana Annerie Eberson (recentemente a 55.87 sui 400 hs e forte anche sui 400 piani).
I 400 piani uomini portano in dote una bella sorpresa in chiave azzurra: l’imperiese Davide Re (tra i migliori specialisti azzurri sulla distanza e recentemente schierato in Coppa Europa nella 4×400) per la prima volta in stagione corre la gara individuale. A confrontarsi con lui il nigeriano Erete Udomisinachi e l’anglo/africano Zvasiya Lloyd, atleti in grado di avvidinare i 46 secondi.
Due portacolori del Sudafrica anche nel salto in alto, sono Bianca Erwee e Julia Du Plessis (vicine all’1.90) mentre nella marcia, sul miglio, sarà testa a testa tra l’azzurra ligure Federica Ferraro e la nazionale ungherese Annet Torna. Il lungo donne sarà caratterizzato dalla sfida tra l’ungherese Bernadett Berecz (6.38) e la svedese Malin Marmbrandt (6.26).
“E’ la prima volta che nell’impianto comprensoriale si svolgeranno gare di questo livello, con una partecipazione di livello internazionale estremamente qualificata e con numeri significativi – spiega la sindaco di Boissano Rita Olivari – Siamo quindi molto felici che questa struttura sia
messa alla prova perché crediamo che proprio l’attività sportiva possa essere un’importante risorsa per il territorio a fini turistici ma soprattutto un’occasione per i nostri cittadini, specie per i più giovani, di avvicinarsi ad attività sane per il corpo e per lo spirito e che creano occasione di incontri ed amicizia”.

La rinnovata collaborazione con la Fondazione “Agostino de Mari” si rispecchia nel 16° Trofeo Insieme nello Sport con gare sui 100 (Celle Ligure e Boissano) e 800 (Boissano) metri in carrozzina per atleti FISPES.

Il Meeting Arcobaleno costituisce il “main event” di una serie di appuntamenti studiati e realizzati in funzione dell’opportunità di legare sport, cultura, turismo e promozione del territorio: Triathlon di Primavera (6 aprile), Eurospring (8 aprile) e Meeting Arcobaleno Scuola (27 maggio). Ogni anno, grazie a questo progetto, vengono coinvolti oltre un migliaio di giovani atleti.

C’è ancora tempo per le ultime iscrizioni (termine prorogato al 28 giugno) e gli Organizzatori pensano di riuscire a regalare ancora qualche bella e qualificata sorpresa.

La società di servizi informatici Rocket Way di Boissano garantirà la diffusione in streaming dell’intera manifestazione del 1° luglio.